Giubilei: Sansepolcro torni ad abitare sinonimo di vivibilita
Giubilei: Sansepolcro torni ad abitare sinonimo di vivibilita

Sansepoilcro – Conosco molto bene il composizione detto nella comunicazione inviata dalla Dott.ssa Valeria Santi per rappresentanza dei cittadini affinche mediante questi anni hanno presentato numerosi esposti in evidenziare problemi di vivibilita e ordine pubblico.

Il argomento e status occasione di numerosi incontri del manifattura urbano coordinato da “Viva Sansepolcro” ed ha portato addirittura all’organizzazione di una significativa espressione per foro torrione di Berta la mattinata del 31 luglio 2010.

Abbiamo oltre a cio elaborato contemporaneamente un libro (affinche allego) da esporre al avvertimento pubblico, chiedendo perche venisse aperta la alterco di nuovo al collettivo. Il capo del prudenza comunale affabile decise abusivamente di arrestare il dibattito, causando la piu che legittima protesta di una discoteca consiliare gremita di persone. Il vertenza venne gretto ai soli consiglieri comunali affinche, per mezzo di grande impaccio, parlarono di “gesti isolati” e di “maleducazione”, di “ruolo delle famiglie” e altre scuse a causa di evitare di aggredire il composizione. La convegno si concluse insieme la giuramento della invito di una adunata dei capigruppo cosicche avrebbe poi richiesto sancire la giorno di un tenero avvertimento comunale…stavolta largo agli interventi dei cittadini. Comprensibilmente niente di totale cio e condizione accaduto. Valido e il centrodestra hanno diligentemente evitato la litigio e l’opposizione (per mezzo di l’unica favore di Viva Sansepolcro in quanto ha ancora volte sollecitato la convocazione del prudenza comunale esteso) non e stata da escluso.

Ribadisco quanto appunto ho espresso l’estate puntata negli incontri del Laboratorio e nella espressione pubblica con Agora: le regole in passato esistono, serve “solo” una Amministrazione municipale che le apparenza stimare!

E’ assiomatico perche l’ostinazione delle forze politiche di forza conservatrice e di manca nel non voler combattere la argomento e con forza condizionata da piuttosto perche noti interessi economici di porzione. Non e esattamente un caso giacche alcuni dei maggiori beneficiari della movida del morte settimana biturgense siano al giorno d'oggi con i candidati cosi dello schieramento di dritta che di quegli di sinistra…e poi chiaro giacche, al di in quel luogo delle belle parole e dei buoni propositi, se saranno loro ad amministrare la municipio attuale dilemma non verra giammai risolto. Non possono, ciononostante anzitutto non vogliono risolverlo!

Un governatore deve ripromettersi nondimeno l’interesse pubblico, niente affatto quello personale di pochi. Qualora questo non accadesse non sarebbe piu sovranita popolare, si cadrebbe ben rapido nel caos e ognuno si sentirebbe avvallato dall’oggettiva impunita a eleggere quel cosicche vuole. Un Sindaco ammirevole di simile nome tuttavia non puo senz'altro permettere affinche la propria borgo venga, di evento, abbandonata a se stessa.

Vogliamo una municipio durante cui tutte le componenti sociali, civili, economiche e associative raggiungano quell’equilibrio giacche puo dare per certo una effettiva energia e vivibilita urbana. La municipio che abbiamo in memoria e un sede essenziale, spazioso alle iniziative dei giovani, vitale nelle sue prezzi smore oggettivita economiche, nei suoi luoghi di insieme e nei suoi luoghi attraverso il piacere. Vogliamo giacche incluso codesto si equilibri per mezzo di l’esigenza di una autentica vivibilita verso i residenti, mediante una effettiva appoggio della destrezza pubblica, con una amministrazione in assenza di compromessi nei confronti di chi non rispetta le regole proprio vigenti.

Premessa per fare complesso cio e un’amministrazione civile brillante di ascoltare la citta, libera dalle pressioni dei soliti gruppi di profitto.

Per deduzione desidero riportare testualmente e far miei gli impegni cui volevamo invitare l’Amministrazione urbano unitamente la richiesta cosicche non e stata risma litigare con accortezza urbano:

–IMPEGNARE l’Amministrazione urbano all’attuazione delle misure di cautela, deterrenza e ammenda dei fenomeni di saccheggio, danneggiamento, microcriminalita diffusa, non solo da parte a parte il rifinitura dell’iter di installazione/messa mediante destinazione del compagine di videosorveglianza, non solo di traverso il incremento della spirito delle forze dell’ordine;

-IMPEGNARE il Sindaco, quale capitale affidabile della abilita e della tempra dei cittadini di Sansepolcro, per raccogliere tra poco i rappresentanti delle forze dell’ordine presenti nel luogo al intelligente di collegare azioni oltre a efficaci e fondare linee di fatto comuni;

-STABILIRE regole attraverso la somministrazione di bevande e durante gli orari di compimento nei locali pubblici perche non vadano verso penalizzare, che avviene oggigiorno, i cittadini e i locali che rispettano le norme vigenti.

Enviar comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *